Logo dell'associazione Salta direttamente ai contenuti
Sentei
NomeSignificatoOrigineCaratteristicheVideo
Bassai Dai
Gli ideogrammi del Passai o Bassai significano «attraversare o distruggere la fortezza», cosa che evoca la rapidità e la potenza dei movimenti di questo kata, soprattutto si fa riferimento alla prima tecnica Appartenente allo stile TOMARI-TE o SHURI-TE(origini non certe), introdotto dal M° Oyadomari Esistono molte varianti di questo kata; Parate molto veloci con entrambe le braccia; Studio dello Yama Tsuki e del Gedan Kake Uke. Kata richiesto per il conseguimento della Cintura Nera. SCARICA
Kanku Dai
KAN: Guardare, KU: Cielo, DAI:Grande. Significato letterale: Guardando il cielo. La tecnica iniziale del Kata rappresenta molto bene il significato del nome. Fù probabilmente creato dal M° Koshokun.
Esistono diverse varianti come Shiho Kushanku, ed altre più rappresentative dello Shuri-Te, come quella del M° Kitayara e Kuniyoshi.
E' riferito ad otto avversari ed è il Kata più lungo dello Shotokan (65 movimenti). E' un assieme di un grande numero di tecniche relativamente semplici. SCARICA
Jion
Traduzione letterale: Amore di Budda e riconoscenza. Si ritiene di origine Cinese a causa del nome di origine Buddista, l'origine può essere riferita al Tempio di Jion dove si praticavano le Arti Marziali. Attualmente praticato nello Shotokan e nel Wado-Ryu. Kata molto potente, come Bassai-Dai e Kanku-Dai è un kata per il conseguimento della cintura nera. SCARICA
Enpi
EN: Rondine, PI: Volo. Il nome sintetizza il tempo ed i movimenti di questo Kata che copia dal volo di questo volatile la sua irregolarità. Si dice che fu introdotto per il Sappushi Wanshu, ed era praticato nella regione di Tomari. Si ritiene che sia stato influenzato dal Kempo cinese. Più tardi fu insegnato dal M° Sanaeda seguito dal M° Matsumura.
Il M° Funakoshi nel suo "Karate-Kenpo delle Ryu-Kyu" descrive che ha 40 movimenti e conferma l'origine di Tomari.
Cambio di livello molto rapido e utilizzo della massima potenza SCARICA
Jitte
E' la contrazione di una espressione Giapponese, significa, che se ben appreso una persona può far fronte a 10 avversari. Altre fonti sostengono che il nome deriva dalla parata Yama Uke che compare nel Kata e che ricorda la sagoma di un Jitte (Sai). E' un Kata di Tomari Te. Esistono diverse interpretazioni in quanto alcuni stili non considerano la difesa contro il Bo (Bastone). Tecniche di difesa contro il Bastone. Molte tecniche sono eseguite a mani aperte in Kiba-dachi; non c'è nessun calcio. SCARICA

Torna all'elenco kata

 

Notizia letta: 1378 volte
inserita il: 04/10/2006